Cerca
  • VALENTINA

PALETTE DI LUGLIO / 2a PARTE / LA MAGIA DEL TRAMONTO

Finalmente è arrivato questo attesissimo 20 luglio!!!


Non so se hai letto l'articolo precedente, ma se non l'hai fatto ti invito a dargli un occhiata, perché in questo post ci saranno alcuni riferimenti a quello che ho scritto li!

Ti lascio il link ;)


Quindi...INIZIAMO!


Oggi ti porto alla scoperta di altri colori, che insieme ai precedenti vanno a completare quella che è la MIA PALETTE DI LUGLIO!


SEI PRONTA?

Sul mio profilo instagram ho svelato in anteprima due colori della palette di oggi...sono colori caldi, che ricordano le sfumature dei tramonti estivi, trascorsi in riva al mare, all'ora dell'aperitivo!

( Perché come avrai capito luglio per me vuol dire MARE )


Da queste immagini e sensazioni, è nata questa MOODBOARD:



TI PIACE?

Come vedi, la palette è un concentrato di ARANCIONE!


Non so che rapporto hai con questo colore, ma io lo amo/odio allo stesso tempo!

E' un colore che mi trasmette energia, entusiasmo e che mi fa stare bene, ma al tempo stesso è un colore forte, che va calibrato bene, sennò risulta essere aggressivo e può arrivare anche a disturbarmi.


Ma analizziamo la moodboard!

Il mitico furgoncino Volkswagen!!!

Perfetto richiamo al VIAGGIO , inteso come avventura da vivere in libertà!

Icona della fine degli anni 60 lo abbiamo visto cambiare colore e stile molteplici volte!

Nel sito di JUSTMOLLA , si parla di lui e della sua storia!


Il richiamo al cibo non deve mai mancare quindi...

Ho scelto una distesa colorata di ghiaccioli e uno spritz ; perchè si parla di movimento, di viaggio e quindi di locali, di bar dove divertirsi e conoscere nuove persone.


( E infatti a breve vi racconterò di questo posto meraviglioso dove adoro prendere l'aperitivo ultimamente... )


E l'abbigliamento???


Tasto dolente perchè l'arancione è uno di quei colori che ho sempre odiato indossare!!!

Nonostante questo ho sempre provato una forte attrazione per vestiti, costumi e magliette di questo colore ma puntualmente li acquistavo e li lasciavo dentro l'armadio.


Essendo mora e scura di carnagione, ho sempre creduto che i colori caldi mi valorizzassero e per anni ho provato ad indossarli ma la verità è che non mi piacevo.


Quest'inverno, complice la quarantena, ho iniziato a interessarmi ai colori, al loro studio e ho iniziato a seguire su instagram Rossella Migliaccio e ad interessarmi all' ARMOCROMIA.

Rossella ha scritto un libro sull'argomento e nelle sue stories propone giochi e test carinissimi per esercitarti e capirci qualcosa! ;)

Ti lascio il link al suo sito!


Infatti l'armocromia è un argomento molto complesso, che richiede anni di studio, di pratica ma è divertente mettersi alla prova e infatti è quello che ho fatto io.

Dopo 3 mesi di studio sono arrivata a capire che faccio parte della stagione INVERNO!!!


COSA VUOLE DIRE?

Mi spiace, ma non ho la conoscenza e gli strumenti utili per spiegarti di cosa stiamo parlando, ma ti basta sapere che i colori che valorizzano la stagione inverno sono FREDDI e nella palette dedicata a questa stagione non c'è l' arancione!


Altro motivo valido per interessarsi all'armocromia è quello di imparare a distinguere i colori freddi da quelli caldi!

Noi siamo troppo abituati a fare una distinzione approssimativa dei colori caldi e freddi...


ESEMPIO: tendiamo a classificare il giallo come colore caldo e il blu come colore freddo, ma la verità è invece che uno stesso colore può essere sia caldo che freddo.

Infatti nella palette inverno ( che abbiamo detto essere fredda ) c'è un giallo, ma di una tonalità più fredda, simile a quella del limone; mentre nella palette della stagione autunno il giallo è caldo, come quello del sole.


Questo studio mi ha aiutato a ragionare e sopratutto a guardare con occhio diverso alcune tonalità di colore, cosa che mi aiuta tantissimo anche nella scelta degli outfit per le sessioni.


Capita spesso infatti, che una cliente arrivi con più abiti tra i quali scegliere e quasi sempre ne preferisce uno che il più delle volte è quello "sbagliato".

Non perché gli sta male, ma semplicemente perché non la valorizza come dovrebbe.


In questi casi, io inizio sempre a scattare le prime foto con l'abito scelto dalla cliente; mi interessa che lei si senta a suo agio, e il colore del vestito è secondario; poi, una volta che abbiamo rotto il ghiaccio, decido io quale vestito farle indossare e sapete cosa succede???


Al momento della selezione delle fotografie, la cliente preferisce gli scatti con il vestito scelto da me!!

Questo perché molto spesso, noi non siamo oggettivi e le nostre scelte sono influenzate da convinzioni "sbagliate".


Come mio solito, quando amo un argomento potrei parlarne per ore ma direi di chiuderla qui :)

Comunque spero che tutte le mie "chiacchiere", ti siano state utili per riflettere e magari incuriosirti, verso un argomento davvero interessante e che puoi applicare anche nel makeup!



MA TORNIAMO a NOI e alla nostra moodboard!


Insomma l'arancione, quando si parla di abbigliamento, è un colore che Odio, ma visto che non voglio rinunciare all'energia che mi regala, ho trovato la soluzione: acquistare vestiti o maglie con solo alcuni particolari arancioni!


Stesso discorso per l'arredamento!!

Non so TE ma, ultimamente sento il desiderio anzi il bisogno di rinnovare la mia casa e vorrei inserire l'arancione, ovviamente "a piccole dosi", sennò finirei con l'odiarlo!!

Qui di seguito ti lascio un po' di immagini che ho trovato su Pinterest.


Premetto che non userei l'arancione in salotto, perché quello è un luogo dove voglio rilassarmi e dove prediligo tonalità più soft,( infatti ho comprato un divano blu oceano ); l'arancione lo trovo azzeccato per ambienti come la cucina, la sala da pranzo o anche uno studio dove lavorare.


L'idea di colorare le pareti di arancione non mi entusiasma, però una sezione di muro, magari piccola, potrebbe essere una bella soluzione.

Unito al bianco è secondo me molto elegante e raffinato, mentre vicino al verde o al blu diventa ancora più frizzante ed energico quindi tutto dipende dal risultato che si vuole ottenere!


Stesso discorso per il giallo/aranciato della palette; in piccole quantità o per gli accessori.

E pensare che a casa dei miei genitori ho voluto dipingere l'intera camera di giallo!

A quei tempi si vede che avevo bisogno di grandi dosi di energia! ;)




AH!!! l'Arancione secondo me è un bellissimo colore per le camere dei bambini!

Sempre da usare con parsimonia, oppure in tonalità meno accese, magari unite a tonalità neutre per smorzare un po'.

Vi allego una carta da pareti carinissima che ho trovato sempre su Pinterest!


Insomma, spero di averti suggerito idee carine e soluzioni interessanti, per utilizzare l'arancione in casa tua e portare un po' di energia estiva nei tuoi ambienti!



Ora è arrivato il momento di portarti a "fare un giro", nel mio posto del cuore qui in toscana.


Si tratta del GOLFO DI BARATTI.

A pochi passi da Piombino, sul tratto di litorale che da Livorno prosegue verso Grosseto si trova questo scorcio di natura a mio parere incantevole.

Sul promontorio che domina il golfo si trova POPULONIA, un'antica città etrusca di notevole rilevanza che vale la pensa visitare.

Vi lascio il questo link , dove potrete trovare alcune informazioni in più.


Quello che posso dirvi io, è che la prima volta che sono arrivata li è stato amore a prima vista.


La spiaggia, non è molto larga ma offre un tramonto meraviglioso.

La situazione che si crea all'ora dell'aperitivo è quella di CONTEMPLAZIONE.


Verso le 19.00 la spiaggia si riempe di persone che arrivano e iniziano a prendere il loro posto.


Si ride e si scherza, ma gli occhi sono sempre fissi verso il mare.


Il piccolo chiosco che fa aperitivi, offre con la bevuta anche degli stuzzichini e mette una musica rilassante, perfetta come colonna sonora di un tramonto cosi.


Io in quei momenti, mi sento sempre all'apice della felicità.


Quell'istante, racchiude in se, tutte le sensazioni meravigliose dell'estate; in quel momento la mia mente è presente al 100% e non vorrei essere da nessun altra parte.





Ho chiesto al mio ragazzo di scattarmi delle fotografie...premetto...sono una modella indisciplinata:)



Non sono perfette, ma spero che riescano a trasmetterti quelle sensazioni meravigliose di libertà, spensieratezza e felicità che provo ogni volta.



Chiudo questo articolo commentando le frasi che ho inserito nelle due palette e che, anni fa ho deciso di scrivere a caratteri cubitali sul muro della mia camera. :)

Entrambe sono tratte dal libro OCEANO MARE di Alessandro Baricco.


Questo libro mi è stato regalato un natale di tanti anni fa, da un caro amico.

Ricordo che il titolo mi aveva incuriosito.

Non conoscevo l'autore e quelle due parole insieme, non lasciavano trapelare nulla.


Ho iniziato a leggerlo con scetticismo, ma dopo poche pagine ero completamente dentro il libro.

Ogni parola, ogni riflessione la sentivo mia.

Io ho sempre avuto l'abitudine, di tenere un diario o un quaderno dove appuntavo frasi di film, libri e pensieri.

Ricordo che di quel libro, appuntavo intere pagine.

Sentivo che in qualche modo quel libro parlava di me, ma non capivo come e in che modo.


Con gli anni quelle frasi mi hanno accompagnato, mi hanno guidato verso scelte e consapevolezze che mi hanno aiutato a creare la vita che volevo.

Sembra assurdo ma questo libro mi ha davvero "cambiato la vita" , o semplicemente ha tirato fuori quello che avevo già dentro.


La frase della scorsa palette è questa:

"SENZA SPIEGARE NULLA, SENZA DIRTI DOVE, CI SARà SEMPRE UN MARE CHE TI CHIAMERà"

Ed è cosi, è sempre stato cosi.


Tutte le strade che ho seguito, non le ho scelte o meglio, ho solo deciso di rispondere alla loro chiamata.

Non mi sono mai chiesta dove mi avrebbero portato certe decisioni, non mi è mai interessato indagare sul perchè volessi fare alcune cose, o intraprendere certe esperienze e credo, che sia stata questa la mia forza.


Certo, non è facile spiegarlo e farlo capire a chi invece, vive chiedendosi sempre il perché di qualunque cosa, e negli anni ho incontrato alcune difficoltà, perché "non avere un perché" a volte sembra sinonimo di superficialità, di scelte fatte senza pensarci, ma non è affatto cosi.


Quando ho letto questa frase, è come se qualcuno avesse dato voce ai miei pensieri e a quello che provavo e mi sono sentita in pace con me stessa, rilassata ed è per questo che ho deciso di inserire questa frase nella prima palette.


L'altra frase, quella di oggi è:

"PERCHé UN PRETESTO PER TORNARE, BISOGNA SEMPRE SEMINARSELO DIETRO QUANDO SI PARTE"

Ecco il rovescio della medaglia.


Se da una parte sono sempre stata quella del 100% intuito, dall'altra mi sono sempre creata un "pretesto" per tornare.

Viaggiare, conoscere, esplorare ma sempre con un occhio all'indietro, per non perdermi completamente.


La mia voglia di scoprire, è sempre stata alimentata anche da questa sicurezza di sapere DOVE tornare.

La mia famiglia, i miei amici sono sempre stati il mio punto di riferimento e la mia più grande forza.

E allora questa frase non potevo non collegarla al tramonto, che è un po' la fine del viaggio del sole, un "ritorno a casa" carico di colori caldi e sensazioni magnifiche.


Spero che l'articolo ti sia piaciuto!!!

Mi sono impegnata tantissimo e ho messo tutta me stessa!


Ti aspetto sul mio profilo instagram ;)

2 visualizzazioni

© 2017. Proudly created with EXA DREAM photography